News

Young Market: Bitcoin ed Ether, è successo!

EF
Enrico Fop

4 min

andamento bitcoin ethereum inizio giugno 2022

Ethereum è la crypto in difficoltà, Bitcoin continua il suo percorso Bearish, Solana brilla per performance di prezzo. Ecco il Young Market!

Nell’ultima settimana di Luglio 2022, i mercati non sembrano sorriderci. Sono ormai diversi i giorni di continui ribassi, sia per gli indici tradizionali sia per il mercato crypto.

I ribassisti in questo momento sono in controllo del mercato, quindi l’unica cosa da fare è cercare di capire quali potrebbero essere i segnali di un’eventuale inversione di tendenza, che comunque – nel breve termine – sembra improbabile.

Cercheremo di proporre un’analisi di dettaglio on-chain particolare. Posto che in questo momento storico, guardare solo i dati on-chain o l’analisi grafica sarebbe un errore. Dobbiamo avere consapevolezza della visione macro per capire quali saranno i momenti chiave nel prossimo futuro. Come sono andati Bitcoin ed Ethereum nell’ultima settimana di luglio 2022?

Come è andato il prezzo di Bitcoin?

Dalla scorsa settimana Bitcoin ha fatto registrare un calo consistente, con 5 candele bearish consecutive. Lo scenario continua ad essere ribassista, con BTC che fa segnare la dodicesima candela weekly ribassista su 14.

In altre parole, il movimento di discesa iniziato a fine marzo dura ormai da circa 95 giorni. Se poi consideriamo l’ATH raggiunto il 10 novembre, allora il movimento si estende a 232 giorni, con una discesa di oltre il 70%. Questi ribassi forniscono anche delle opportunità di mercato, nonostante lo scenario potrebbe ancora peggiorare.

Molti grandi player internazionali infatti stanno iniziando a guardarsi attorno per comprare a questi prezzi, che potrebbero rappresentare dei saldi estivi. È il caso ad esempio del colosso Goldman Sachs, che sembrerebbe in cerca di 2 miliardi di dollari per rilevare gli asset di Celsius.

Torniamo ai grafici e andiamo a vedere il movimento di BTC su un grafico a 4 ore. Dal recente massimo a oltre 21.800 dollari abbiamo perso ad ora circa il 13%, con il prezzo che in questo momento si trova addirittura più vicino ai 19mila che ai 20mila dollari. No worries, almeno finché ci troviamo al di sopra del recente minimo di 17.600 dollari. Un retest di quella zona potrebbe formare una struttura double bottom da cui potrebbe ripartire un impulso rialzista.

Come è andato il prezzo di Ethereum?

Il rapporto di forza tra ETH e BTC è rimasto praticamente invariato rispetto alla settimana scorsa. In parole povere, Ether ha seguito il prezzo di Bitcoin.

Ether sta combattendo per tenere il prezzo al di sopra delle 4 cifre, con continui tentativi al ribasso che portano a ridosso dei 1000 dollari. Dal recente massimo a 1280 dollari, parliamo di una discesa del 20%. Vi ricordo che il minimo locale si trova a 875 dollari e potrebbe offrire un ultimo supporto prima di vedere livelli ancora più bassi.

Se quel prezzo dovesse tenere, ci troveremmo in ogni caso in uno scenario ribassista.
Solo chiusure al rialzo settimanali, (+1300 dollari) potrebbero portare a un’inversione di tendenza.

La criptovaluta della settimana? Solana!

E’ il turno della crypto della settimana e scegliamo – per la seconda volta – Solana. Consideriamolo un aggiornamento, a circa un mese dalla prima analisi settimanale. SOL occupa la nona posizione per market cap, con un valore complessivo di oltre 10 miliardi e mezzo di dollari e una dominance relativa pari a circa l’1.25%. Il prezzo attuale della criptovaluta SOL è poco superiore ai 31 dollari, in calo di quasi l’88% rispetto all’ATH di 260 dollari. Un mese fa era a 20 dollari il potenziale target in caso di discesa. Non ci è mai arrivato, con un bottom di 25 dollari dovuto al movimento ribassista diffuso. Da quel momento il prezzo ha fatto registrare in soli 10 giorni un +65% in massima estensione, che è valso a SOL il premio come miglior crypto del periodo, tra quelle ad alta capitalizzazione.

Altri Articoli

Scarica l’app Young Platform

Downaload From Google PlayStoreDownaload From Apple Store