News

Young Market: Luce verde in fondo al tunnel?

EF
Enrico Fop

4 min

young market prezzo bitcoin

La settimana di fine maggio, per il mercato delle criptovalute ha visto un breve rialzo. Ecco commento e analisi di andamenti e prezzi su BTC ed ETH.

Come è andato il mercato crypto nella settimana tra il 27 maggio e i primi giorni di giugno 2022? Per rispondere alla domanda, nel video qui sotto abbiamo spiegato, nel dettaglio un’analisi di contesto macro-economico. Cominciamo a chiederci: perché i mercati sono a ribasso? E arriviamo a parlare di: Covid, crisi sui mercati, creazione di nuova moneta FIAT per supportare l’economia e il rischio inflazione. Guardate il video qui sotto e capirete.

Come è andato il prezzo di Bitcoin?

Cerchiamo di capire come si è comportato il prezzo di Bitcoin sul grafico giornaliero. In questa settimana ci siamo spostati dalla zona bassa di ranging della scorsa settimana a 28.500 dollari alla zona alta di circa 31.500 dollari con un movimento pari a circa l’11 e mezzo percentuale. Certo, non siamo ancora usciti completamente dal rettangolo di consolidamento, ma negli ultimi giorni (fine maggio) abbiamo avuto un modesto rialzo.

Il mercato continua a non essere particolarmente attivo, anche in vista delle prossime notizie di cui vi ho parlato poco fa. Era comunque importante avere un rialzo a fine mese per chiudere la candela mensile di maggio in modo leggermente migliore.  Se volete qualche info in più su come leggere i grafici a candela, trovate il link all’articolo di Young Academy.

In questa settimana è accaduto un altro evento molto importante: la capacity di Bitcoin Lightning Network ha toccato i 3900 BTC, segnando un nuovo ATH. Quindi pur trovandoci in una situazione complicata per i mercati, continuano ad arrivare buone notizie dal mondo bitcoin e anche l’afflusso di capitali verso il mondo crypto sembra averne tratto beneficio.

Facciamo quindi uno zoom sul grafico di dettaglio a 4 ore. Qui è ancor più evidente il movimento al rialzo dell’ultimo periodo, supportato anche da buoni volumi. Attualmente ci troviamo sulla parte alta del rettangolo ed è importante che BTC riesca a mantenere questo livello. Se il mercato dovesse ripartire non sarebbe impossibile per bitcoin puntare alla zona dei 38 mila dollari, oltre la quale sarebbe davvero ottimistico vederlo nel breve termine.

Qualora invece il mercato dovesse accelerare a ribasso, allora potremmo trovarci di nuovo sulla zona bassa di ranging e in estensione arrivare anche più giù, verso i 24mila dollari, che sono l’ultimo livello forte per resistere. Vedremo cosa succederà nelle prossime settimane.

Come è andato il prezzo di Ehtereum?

Rispetto alla scorsa settimana, ETH non ha ancora recuperato la perdita accumulata rispetto a BTC, che continua a mostrare i muscoli in questa fase ribassista. ETH dall’altra parte ha riconquistato almeno la zona bassa del suo rettangolo di consolidamento riportandosi oltre soglia 1900 dollari.

Tutto ciò dopo aver comunque ritestato il prezzo minimo di 1700 dollari, al di sotto del quale c’è un vuoto che fa abbastanza paura. In caso di rialzo del mondo crypto, ETH dovrebbe prima superare l’importante livello dei 2160 dollari, che è servito da supporto nella caduta di gennaio e poi da zona alta di ranging nell’ultimo periodo.

In caso affermativo ETH potrebbe puntare al target dei 2500 dollari, che ha supportato il prezzo per circa un mese a cavallo tra febbraio e marzo. In uno scenario ribassista, invece, la situazione si farebbe davvero complicata con i 1700 dollari a difendere la caduta, quasi come ultima linea.

In ultimo, in questa settimana il valore delle gas fees su ethereum è sceso a livelli minimi, ad indicare un interesse in decrescita per l’utilizzo di questa blockchain, almeno per ora.

Due parole in chiusura anche su Luna2.0, che è stata lanciata nei giorni scorsi e non ha avuto un grande successo, con una discesa del 70% in due giorni, anche perché molti dei suoi investitori volevano solo recuperare parte delle perdite accumulate nel crollo dell’ecosistema Terra.

Conclusione

Negli ultimi giorni abbiamo avuto un timido movimento a rialzo che ci ha riportato sulla zona alta di ranging per BTC e sulla zona bassa per ETH, che continua a faticare in questa ripresa. Siamo sempre alla finestra per capire cosa accadrà nei prossimi incontri della FED previsti per il 10 e il 15 giugno, rispettivamente per comunicato su inflazione e decisione per i tassi di interesse. Alla prossima settimana, per futuri aggiornamenti dal mercato delle criptovalute.

Altri Articoli

Crypto AI: la fusione tra intelligenza artificiale e criptovalute
Crypto e intelligenza artificiale (AI): il fondo di Grayscale
I tassi sui mutui e l’inflazione

Scarica l’app Young Platform

Downaload From Google PlayStoreDownaload From Apple Store