News

Young Monday: Netflix, GameStop, Snoop Dogg

EC
Elisa Campaci

5 min

Netflix NFT, GameStop e Snoop Dogg

Con questo Young Monday “NFT special edition”, ripercorriamo le novità della settimana sugli NFT!

Gli NFT sono il fenomeno culturale del momento, brand, personalità dello spettacolo e istituzioni stanno esplorando gli strumenti offerti dalla blockchain per migliorare il loro rapporto con il loro pubblico. Apriamo quindi questo Young Monday dedicato agli NFT con un cenno alla nuova iniziativa digitale di Rai Cinema. Durante la 75° edizione del Festival di Cannes, Rai Cinema ha rivelato il suo primo progetto nel Metaverso che, parole di Paolo del Brocco – CEO di Rai Cinema, ha l’obiettivo di “ stare al passo con le nuove tecnologie per andare incontro ai gusti del pubblico più giovane, nonché ampliare l’esperienza cinematografica in tutte le sue forme”. 

Rimaniamo nel settore cinematografico per raccontare come Netflix ha utilizzato gli NFT per far interagire gli spettatori americani durante la visione della nuova stagione di “Love, Death + Robot”. Che Web3 sarebbe senza musica e videogiochi? Snoop Dogg, Steve Aoki, Pharrell Williams e GameStop stanno scaldando i motori e stravolgere il mondo dell’intrattenimento. 

NFT? Netflix li usa per una caccia al tesoro

Netflix ha sfruttato l’uscita della terza stagione della serie “Love, Death + Robot” per organizzare una caccia al tesoro con tutti i suoi spettatori americani. La piattaforma di streaming ha disseminato nel mondo fisico e digitale, 9 diversi QR code che rimandano a 9 opere d’arte non fungibili presenti su OpenSea e create sulla blockchain di Ethereum. I codici possono essere trovati un po’ ovunque, su cartelloni pubblicitari, post sui social e perfino negli episodi stessi dello show. Una volta trovati, i codici scansionati rimandano al marketplace in cui sarà possibile acquistare l’NFT corrispondente al costo di 0,003 ETH (circa 5€). Dall’uscita degli ultimi episodi di Love, Death + Robot”, e quindi dall’inizio della caccia al tesoro, è stato registrato un volume di scambi di 36.000 dollari per 27.000 proprietari. Netflix passo dopo passo si affaccia al mondo crypto, solo il mese scorso ha rilasciato un documentario dedicato a una vicenda che all’epoca ha fatto scalpore tra i crypto enthusiast, “Trust No One: The Hunt for the Crypto King”.

GameStop presenta il suo wallet self-custody

GameStop ha presentato ufficialmente il suo wallet crypto in versione beta. Lo scopo principale del wallet di GameStop è quello di inviare, ricevere e custodire ETH, NFT e token ERC-20. Il wallet di GameStop è self-custody, cioè le chiavi sono gestite direttamente dagli utenti, e funziona grazie al protocollo di scalabilità Loopring di Ethereum, un Layer 2 le cui transazioni in media costano 0,75 centesimi di dollaro (contro i 65 dollari di Ethereum Layer 1). Al momento il wallet è installabile direttamente come estensione di Chrome, ma a breve è prevista un’app mobile. Il team di Game Stop invita tutti a testarlo! Il wallet arriva per sostenere il prossimo lancio del marketplace NFT del colosso dei videogiochi. I progetti NFT di GameStop sono iniziati già da qualche mese, quando era apparso un sito sotto il dominio “nft.gamestop.com”. All’epoca presentava solo un appello a candidarsi come esperti di Web3 per allargare il team e il claim “change the game”. Ora il sito, così come il marketplace, sta decisamente prendendo forma e promette grandi cose. 

Snoop Dogg e Steve Aoki: lanciamo un album in formato NFT!

I due artisti hanno prodotto un album in collaborazione disponibile come NFT. Le canzoni dell’album saranno rilasciate in più fasi, Giovedì 26 è uscito il primo pezzo “Alpha Doggz Da Da” regalato tramite airdrop ad alcuni fan selezionati. La traccia è stata distribuita gratuitamente solo ai possessori del token Snoop Stashbox o di un Aokiverse Passport NFT. Token nati da precedenti iniziative crypto degli artisti, nel rilascio di questo album saranno quindi premiati i fedeli seguaci dei loro esperimenti su blockchain. I musicisti hanno spiegato che si stanno rivolgendo a questa tecnologia per consentire ai loro fan di beneficiare di diritti e vantaggi esclusivi e per aumentare i loro guadagni in termini di royalties. 

Snoop Dogg è uno degli artisti più bullish della sfera musicale e ha già pubblicato un album NFT (B.O.D.R), a lui si è unito Steve Aoki che ha già organizzato numerosi e innovativi eventi nel Metaverso. L’album sarà realizzato con il supporto di Gala Music, una piattaforma specializzata in musica decentralizzata. Gala Music sembra essere la realtà più all’avanguardia nel settore, di recente ha pubblicato un teaser di un progetto che vede coinvolte quattro leggende dell’Hip Hop: Snoop Dogg, Ice Cube, TooShort ed E40.

Anche Pharrell Williams segue l’onda di questo entusiasmo, nel corso di una conferenza a tema NFT, ha esposto la sua fiducia nelle potenzialità della blockchain con queste parole: “Voi, che siete qui a parlare alla gente di blockchain e Web3, dovreste prima di tutto prendere coscienza del fatto che è proprio questo il momento in cui tutto cambia, adesso. Tutti voi avete questi vecchi sistemi sotto gli occhi – sapete che sono antiquati, sapete che non funzionano. Vi state alzando in piedi e state dicendo: ‘Basta’”. Williams ha ammesso di star valutando il potenziale creativo degli NFT e sistemi di distribuzione musicale decentralizzati. 

Altri Articoli

Prezzo Bitcoin: perché è salito? Anche Ethereum al rialzo
Mercato NFT di Novembre: scendono i prezzi ma si continua a comprare
Fantom crypto: il prezzo sale del 40% grazie a Andre Cronje

Scarica l’app Young Platform

Downaload From Google PlayStoreDownaload From Apple Store