News

Young Monday: G20 a tema crypto, Dapper Labs e Avalanche su Opensea

FI
Filippo Iachello

4 min

OpenSea novità: è possibile comprare NFT con Avalanche (AVAX)

È possibile comprare gli NFT con Avalanche (AVAX) su OpenSea, il G20 revisiona il quadro normativo sulle crypto e le restrizioni agli account russi di Dapper Labs

Apriamo questo Young Monday con una novità su OpenSea: da Martedì 11 Ottobre è possibile comprare NFT con AVAX, la crypto di Avalanche. Il 13 Ottobre 2022, all’interno della riunione del G20 a Washington è stata effettuata una revisione del CARF (Crypto Asset Reforming Framework), la regolazione internazionale in atto per quanto riguarda le criptovalute e Dapper Labs ha deciso di limitare l’utilizzo della sua piattaforma agli utenti Russi. Dopo aver creato un countdown dedicato a The Merge, Google, ora permette di vedere il saldo di Ethereum contenuto all’interno di un wallet attraverso il suo motore di ricerca!

Su OpenSea puoi comprare NFT con la crypto di Avalanche (AVAX)

Da Martedì 11 Ottobre, su OpenSea, è possibile comprare NFT con Avalanche. La crypto AVAX si unisce alle altre sei con le quali è possibile acquistare NFT sul marketplace più utilizzato del Web3: Ethereum, Polygon, Klaytn, Solana, Optimist e Arbitrum.

Ad oggi, il panorama NFT su Avalanche è ancora in una fase embrionale. I primi token non fungibili sono apparsi sulla blockchain di Emin Gün Sirer ad inizio 2022 e non sono mai realmente decollati, a differenza di quanto è successo su altre blockchain. Gli unici NFT di Avalanche che hanno riscosso un certo successo sono quelli dei giochi play-to-earn dell’ecosistema, come ad esempio i paguri di Crabada o gli avatar di Ragnarock.

Rispetto a quella dei principali competitor, Ethereum e Solana, la scena NFT di Avalanche è ancora molto lontana dai volumi e dal numero delle vendite generate da questi ecosistemi.. Se guardiamo infatti i dati di Settembre 2022 di Crypto Slam, possiamo notare che la blockchain di Avalanche ha prodotto circa 2,4 milioni di dollari di volume di scambi, generato 25.000 transazioni, mentre Solana, quasi 130 milioni di volumi derivanti da quasi 3 milioni di transazioni.

Riuscirà Avalanche a recuperare terreno grazie al palcoscenico offerto da OpenSea o rimarrà un outsider nel settore degli NFT?

La startup dei Crypto Kitties limita l’utilizzo agli account russi

Dapper Labs, la startup che ha creato la collezione NFT dei CryptoKitties e il gioco NFT di carte NBA Top Shot ha deciso che limiterà l’utilizzo dei suoi servizi agli utenti residenti in Russia. La decisione è stata presa in seguito alle sanzioni imposte a partire da Giovedì 6 Ottobre 2022 dall’Unione Europea alla Russia. 

In concreto gli utenti residenti in Russia non potranno acquistare e vendere NFT e item dei giochi di Dapper Labs. Oltre a non poter interagire con il marketplace di Dapper Labs, costruito sulla blockchain Flow, non potranno nemmeno prelevare i fondi dai propri conti della piattaforma. Le sanzioni dell’UE per i cittadini russi che partecipano al Web3 si sono fortemente inasprite rispetto ai mesi precedenti. Ad Aprile 2022 infatti la regolazione in merito, limitava solamente i portafogli che detenevano al loro interno più di 10.000 euro in criptovalute.

Il G20 si occupa di criptovalute per un piano di leggi comune

Durante la quarta riunione del G20 dedicata agli Annual Meetings del Fondo Monetario Internazionale (FMI) e della Banca Mondiale, che si è svolta il 13 Ottobre 2022 a Washington si è discusso anche di criptovalute. In che senso? Per aggiornare i documenti già redatti sul tema. Gli Annual Meetings sono riunioni periodiche a cui partecipano i Ministri delle Finanze e i Governatori delle Banche Centrali dei paesi che fanno parte del G20. Il documento che è stato materia di discussione è il CARF (Crypto Asset Reporting Framework). 


Ad Aprile 2021 il G20 aveva commissionato all’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico (OCSE) la stesura di un metodo che automatizzasse e uniformasse la rendicontazione fiscale delle criptovalute tra le diverse nazioni. Da questa consegna è nato il CARF, che si occupa anche di definire i cosiddetti “crypto asset” e gli NFT. Ma come mai è stato necessario revisionare questo documento? La revisione è stata necessaria secondo l’OCSE perchè le criptovalute e gli NFT non sono attualmente coperti dal CRS, ovvero il piano in atto per prevenire l’evasione fiscale internazionale. Il secondo argomento di discussione in merito sono state le CBDC (Central Bank Digital Currencies), le crypto emesse dalle banche centrali degli Stati.

Altri Articoli

Dieci Aziende dove puoi pagare in Bitcoin
Come fare soldi online e partendo da zero: 9 idee
Debito pubblico: la classifica dei paesi più indebitati

Scarica l’app Young Platform

Downaload From Google PlayStoreDownaload From Apple Store