News

World of Women, il fenomeno NFT al femminile

EC
Elisa Campaci

5 min

NFT world of women Arrivano le Bored Apes al femminile

La collezione di NFT su Ethereum sbarca ad Hollywood grazie al manager delle star Guy Oseary

Dopo CryptoPunks e Bored Ape Yacht Club arriva World of Women! NFT di donne fatti da donne, WoW è una collezione composta da avatar che rappresentano figure femminili di tutte le etnie, creati da Yam Karkai una giovane artista con il pallino della valorizzazione delle donne nel mondo della crypto art. Karkai insieme al suo team ha realizzato un Fondo per sostenere le donne che hanno deciso di creare NFT e finanziare associazioni no profit. Il progetto artistico e filantropico del momento è tutto da scoprire! 

World of Women, la collezione NFT che celebra tutte le donne 

Il 27 Luglio 2021 l’artista digitale Yam Karkai ha dato vita a World Of Women, una collezione di NFT su Ethereum. La collezione è composta da 10.000 pezzi unici (sotto forma di token ERC-721) creati dalla combinazione casuale di più caratteristiche. Karkai ha scelto un modello che rispecchia quello dei CryptoPunks e dei Bored Ape Yacht Club, World of Women è pronta a replicare lo stesso successo. World of Women, a cui ci si riferisce anche con la sigla WoW, si basa su un sistema che combina attributi individuali con diversi livelli di rarità. Ogni NFT è unico e alcune caratteristiche lo rendono più raro di altri. In Wow si trovano 11 tipi di sfondo, 27 vestiti, 17 paia di orecchini, 28 tagli di occhi, 13 accessori, 23 caratteristiche del volto, 25 acconciature, 7 color per le labbra, 9 bocche, 15 collane e 14 sfumature per il colore della pelle. In un’intervista Karkai ha raccontato che per i colori della pelle si è ispirata a Fenty Beauty, il brand di Rihanna, il primo della storia del makeup a ricoprire i più diversi colori di pelle per i suoi prodotti. In WoW puoi trovare donne con diverse forme per rispecchiare tutte le sfaccettature della realtà. La collezione nasce con l’intenzione di bilanciare la presenza femminile nel mercato NFT, di creare una comunità che celebra l’inclusività, le eque opportunità. Il risultato? 10.000 donne fiere, uniche e super colorate.

Per l’artista era fondamentale rappresentare ogni etnia senza stereotipi o elementi irrispettosi. Ha scelto quindi di evitare elementi tipici solo di alcune culture o riferimenti politici e religiosi. Ad esempio il velo islamico o i capelli afro, se il sistema di combinazione casuale li avesse combinati con una pelle bianca, per Karkai sarebbe stata appropriazione culturale: una ragazza bianca presentata come una donna afroamericana. La collezione è sold out, ora gli NFT viaggiano sui mercati secondari. Dal loro rilascio sono passati 6 mesi e hanno generato circa 150 milioni in volume d’affari. I proprietari sono 5 mila e tra di loro si nasconde anche qualche celebrità, come Reese Witherspoon e Eva Longoria

World of Women: il Fondo per l’empowerment femminile

World of Women non sono solo le Bored Ape al femminile, Karkai insieme ai suoi collaboratori ha lanciato un Fondo per la promozione dell’arte crypto tra le donne. Il loro obiettivo è quello di bilanciare la rappresentazione femminile nello spazio degli NFT e finanziare progetti concreti. WoW per le donne propone un sostegno nel mondo digitale ma anche in quello reale. Il Fondo riunisce NFT di diversi artisti e li vende su OpenSea. Il 15% delle vendite primarie va investito in altra crypto art e il 2,5% viene destinato a uno di questi tre progetti:

  1. She’s the first che supporta soluzioni locali per l’educazione e il potenziamento delle ragazze in giro per il mondo;
  2. Too young to wed che lotta contro la pratica del matrimonio infantile;
  3. Strange Cintia, la raccolta fondi per le cure di Cintia, un’artista  della community WoW affetta da una malattia rara. 

Il Fondo sarà aperto ai suggerimenti e alle raccomandazioni della sua comunità tramite un canale discord. Presto la collezione del fondo sarà visitabile su The Sandbox.  

Guy Oseary è il manager delle World of Women

La collezione World of Women non ha in comune con le Bored Ape solo il successo e la rarità, sono rappresentati anche dallo stesso agente: Guy Oseary, manager di Madonna e degli U2 e consulente di Polygon e The Sandbox. Ora che le fiere amazzoni di Wow sono cresciute in termini di popolarità e mercato, ad Oseary è stato affidato il compito di gestire i loro diritti per la rappresentazione nei media: tv, film, videogiochi.

Oseary si è espresso in questo modo: “nonostante gli NFT siano diventati un business da miliardi di dollari nel 2021, nella community di artisti le donne sono solo il 5%. Yam e il team di World of Women stanno facendo strada per cambiare questa narrativa. Costruiscono una community autentica, diversa e unica nel suo genere. Tutte caratteristiche che sono tradotte direttamente nelle magnifiche opere d’arte. Il loro nucleo di valori, ossia educare e responsabilizzare le donne nell’arte, nella tecnologia e negli spazi NFT è incredibilmente stimolante e non vedo l’ora di fare tutto il possibile per promuovere il loro messaggio, la loro influenza e i loro successi”. Sotto la guida di Oseary, le Wow sono pronte a conquistare il mondo

Altri Articoli

Interesse composto: cos’è e come si calcola?
Inflazione USA: il dato del CPI di oggi
Coppia al PC

Scarica l’app Young Platform

Downaload From Google PlayStoreDownaload From Apple Store