News

The Merge sempre più vicino: ecco la roadmap di Ethereum 2.0

CR
Cosimo Rosario Di Martino

5 min

Ethereum 2.0 svelata la data d’uscita di The Merge

I core developer di Ethereum si sbilanciano e svelano la data d’uscita di The Merge. Buterin conferma: l’aggiornamento al PoS è pronto

Dopo 7 anni di duro lavoro, finalmente Ethereum sta per passare dal proof-of-work al proof-of-stake. Addio al mining, arriva lo staking! Negli scorsi mesi si sono susseguite più previsioni più o meno ottimistiche sulla data di rilascio di Ethereum 2.0. Durante Permissionless, una conferenza dedicata al Web3, alcuni sviluppatori avevano azzardato il rilascio ad agosto. Ma nemmeno questa sarà la volta buona! Nonostante il continuo posticipare la data di The Merge sembrerebbe arrivato un giorno preciso, dopo un meeting tra Tim Beiko (core developer della Ethereum Foundation) e altri sviluppatori. Scopri tutto sulla data d’uscita di The Merge e sulla roadmap di Ethereum 2.0!

Aggiornamento 18 luglio: nuova roadmap svela la data esatta di The Merge

Ultime novità sulla data d’uscita di The Merge: Tim Beiko, in un meeting interno, ha proposto una serie di date cardine agli altri sviluppatori. Secondo questa roadmap, la data d’uscita ufficiale di Ethereum 2.0 dovrebbe essere il 19 settembre! 

A decidere le sorti di The Merge sarà il risultato della prova sulla testchain Goerli. Se il test di Ethereum 2.0 funzionerà senza intoppi, allora è molto probabile che il 19 settembre la chain principale di Ethereum passerà definitivamente alla tecnologia proof-of-stake. “Questa tempistica per The Merge non è ancora definita, ma è bello vedere che tutto il nostro lavoro sta per terminare!” scrive superphiz.eth, uno sviluppatore per la Ethereum Foundation. Sarà la volta buona?

Ethereum 2.0: quando arriva The Merge? 

Tutte le più importanti personalità di Ethereum sono concordi: la data d’uscita di The Merge è sempre più vicina! Secondo Justin Drake e Preston Van Loon, l’aggiornamento è praticamente pronto per essere implementato. In questi mesi, il team di Ethereum si è occupato di testare il codice intensivamente, per risolvere tutti i problemi prima dell’arrivo di The Merge sulla rete principale. Il target iniziale era un rilascio ad agosto, ma i piani sono slittati di un mese.

Il 20 maggio, durante una conferenza a Shangai Buterin ha citato i suoi due colleghi sostenendo che The Merge sarebbe arrivato in estate. “Abbiamo lavorato per trasformare Ethereum in una chain proof-of-stake dal rilascio di Ethereum stesso” afferma Buterin, “e finalmente tutta la fatica fatta sta per essere ripagata”. Ora, in piena estate, la data presunta è stata posticipata a settembre. 

L’8 giugno, la versione proof-of-stake di Ethereum è stata testata sul Ropsten Network. Il Ropsten Network è il più grande test network di Ethereum e attualmente funziona ancora con il PoW. Immaginala come una versione “beta”: sul test network ci sono tantissime dapp e reti layer-2 ancora basate sulla vecchia versione di Ethereum. “C’è sempre la possibilità che The Merge arrivi a ottobre se ci sono problemi” all’epoca aveva avvisato Vitalik, cautamente, ma la sua previsione era comunque ottimista. Se sei uno degli impazienti che vogliono provare subito la nuova rete proof-of-stake, sappi che c’è una possibilità anche per te!

Tim Beiko agli impazienti: testate e aiutateci

Tim Beiko è uno dei core developer di Ethereum più attivi su Twitter. Oltre a sviluppare linee di codice, con la sua presenza sui social contribuisce a informare tutti gli appassionati di Ethereum. Una delle domande che gli utenti gli pongono più spesso è: “Non sono un programmatore, come posso aiutarvi?”. Nessuno vuole farsi sfuggire l’occasione per dare una mano ad Ethereum durante questo momento così delicato, in pieno spirito della community crypto!

Beiko quindi ha invitato gli utenti a provare il test network e le dapp già attive, e a segnalare gli errori proprio come in un programma di beta-testing. Più utenti contribuiscono al testing, più facilmente e velocemente gli sviluppatori risolvono bug ed errori! La community sarà dunque fondamentale durante la fase di testing sul Ropsten Network per consentire a The Merge di avvenire senza intoppi e in tempo.

In ogni caso Beiko assicura che The Merge avverrà se e soltanto se tutto funzionerà alla perfezione. “In ogni caso, se troviamo problemi di qualunque tipo, ci prenderemo tutto il tempo necessario per risolverli, anche a costo di ritardare ulteriormente l’aggiornamento” ha scritto su Twitter. Anche se i critici lo ritengono un segnale di ritardi imminenti, molti altri giudicano il tweet solo come un atto responsabile da parte di Beiko.

Cosa viene dopo The Merge? La roadmap di Ethereum 2.0

Nonostante la data d’uscita di The Merge sia prevista per settembre, Vitalik Buterin si è già portato avanti e ha stabilito una roadmap per Ethereum 2.0 molto ambiziosa. Il passaggio al proof-of-stake non sarà la formula magica che risolverà tutti i problemi di Ethereum, ma solo il primo passo! 

Dopo The Merge, lo step successivo sarà l’aggiornamento chiamato The Surge. Con The  Surge, Ethereum implementerà lo sharding. Grazie a questa tecnologia, già utilizzata da blockchain come Cardano, tutte le transazioni eseguite on-chain diventeranno più rapide e scalabili. Secondo Buterin, questi due sono gli aggiornamenti più importanti di cui Ethereum ha bisogno per diventare una blockchain a prova di futuro.

Buterin ha comunque programmato altri tre aggiornamenti nella roadmap di Ethereum 2.0, ma non è sicuro che saranno implementati in tempi brevi. The Verge è un aggiornamento interamente focalizzato sui nodi validatori, indispensabili nello staking. Per migliorare la decentralizzazione è indispensabile che ci siano più validatori possibili, così da rendere la rete più sicura e meno suscettibile ad attacchi hacker. The Verge servirà a rendere più semplice l’apertura di un nodo di validazione, diminuendo i prerequisiti hardware di cui hanno bisogno i computer per gestire un nodo. The Purge è un aggiornamento che dovrebbe migliorare l’efficienza della rete, diminuendo la memoria richiesta dai nodi validatori. Infine, The Splurge è un aggiornamento che nell’idea di Buterin dovrebbe contenere tutte quelle piccole novità non indispensabili ma in grado di migliorare sensibilmente l’usabilità del network, come i protocolli zero-knowledge. La ciliegina sulla torta!


In ogni caso l’arrivo di Ethereum 2.0 avrà un enorme impatto in tutto il settore della blockchain. Grazie a questo aggiornamento l’altcoin più famosa del mondo crypto riuscirà a competere in termini di popolarità e diffusione con Bitcoin? Oppure la criptovaluta di Satoshi Nakamoto continuerà a troneggiare su tutte le altre? Lo scopriremo quando uscirà  The Merge!

Altri Articoli

“Crypto: nuovi aspetti fiscali per il 2023” parte 2!
Prezzo Bitcoin: migliore Gennaio da 10 anni
NFT: novità e dati del mercato di Gennaio

Scarica l’app Young Platform

Downaload From Google PlayStoreDownaload From Apple Store