News

Young Monday: il record del Lightning Network, Prada e Johnny Depp

EC
Elisa Campaci

5 min

NFT di Johnny Depp, Lightning Network e Prada per il Web3

Record di capacità per il Lightning Network, la piattaforma NFT di Prada e le opere digitali di Johnny Depp e Andy Warhol!

Cosa è successo la scorsa settimana nel mondo crypto? Tra malumori per il crollo di Terra e le speranze riposte nel lancio di LUNA 2.0, la vita su blockchain continua. Il Lightning Network di Bitcoin ha raggiunto un nuovo record di capacità, Prada ha inaugurato la sua piattaforma per NFT e le opere d’arte non fungibili di Johnny Depp hanno risvegliato l’interesse dei collezionisti. Come mai? La causa sembrerebbe essere stata la vittoria dell’attore nel processo contro l’ex moglie che ha tenuto col fiato sospeso migliaia di persone, come di fronte a una serie tv. Infine Young Monday ci porta a omaggiare uno degli artisti più influenti del nostro secolo: Andy Warhol! Scopri le notizie della settimana!

Un nuovo record di volumi per il Lightning Network di Bitcoin!

Il 31 Maggio 2022 il volume delle transazioni del Lightning Network ha raggiunto un nuovo record, superando i 3.900 BTC. Questo significa che la rete del Lightning Network (LN) ha processato una quantità di BTC mai sostenuta prima. Con 3.915,776 BTC, il LN ha raggiunto il suo massimo storico! Il volume delle transazioni che il LN è in grado di sostenere, ossia la capacità, è potenzialmente sempre in aumento. La sua capacità dipende da quanto velocemente e convenientemente la rete è in grado di eseguire le transazioni, di diventare insomma più efficiente e scalabile. Per avere un termine di paragone della crescita del Lightning Network, pensa che a Gennaio 2018, quando il LN è stato rilasciato per migliorare i problemi di scalabilità di Bitcoin e poterlo utilizzare come sistema di pagamento, il volume delle transazioni che era in grado di sopportare era di appena 1,235 BTC. Anche se il 18 Aprile il volume del LN ha interrotto la sua crescita, da inizio Maggio ha cominciato il suo recupero arrivando a fine mese a queste importanti cifre.

Prada Crypted, fuori la piattaforma NFT della casa di moda

Il 2 Giugno 2022 è stata lanciata Prada Crypted “la piattaforma NFT su Prada.com” insieme all’omonimo nuovo canale Discord “dove scambiare idee e trarre ispirazione, collegando l’universo della moda con quello dell’arte, dell’architettura, del cinema, della musica, del Web3 e altro ancora”. Con questo progetto, Prada sostiene il suo drop di NFT gratuiti legato alla collezione Timecapsule. Lanciata per la prima volta a dicembre 2019, Timecapsule esce con un articolo fisico inedito ogni primo giovedì del mese che è disponibile per l’acquisto solo per 24 ore. Comprando un capo d’abbigliamento o un accessorio si riceve in omaggio la sua rappresentazione digitale con una GIF e con un token non fungibile. 

Questo giovedì sono state messe in vendita delle camicie unisex bianche e nere disegnate da Cassius Hirst (figlio di Damien Hirst), ciascuna è “caratterizzata dai marchi distintivi di Cassius Hirst, una maschera e una scansione cerebrale, entrambi simbolo di unità e unione”. A cosa servono gli NFT di Prada? Per accedere a vantaggi ed esperienze riservate che saranno rivelate mano a mano nel canale discord. Gli NFT di Prada sono stati realizzati grazie a Aura Blockchain Consortium, una società non profit fondata da LVMH, Prada e Cartier. Dal punto di vista tecnico, Prada utilizza per i suoi progetti Quorum, una blockchain privata nata da un fork di Ethereum.

Gli NFT di Johnny Depp prendono il volo dopo la vittoria al processo

Forse a qualcuno è sfuggito che qualche mese fa, Johnny Depp ha presentato una collezione di NFT dal titolo “Never Fear Truth”. I token non fungibili sono stati realizzati dall’attore stesso e rappresentano i volti di diversi “amici ed eroi, persone che [Depp] ha conosciuto bene e lo hanno ispirato come persona. Ogni immagine è un riflesso intimo del loro carattere agli occhi di Johnny; sono un ritratto di come si sono rivelati a lui”. Tra questi personaggi ci sono Heath Ledger, Tim Burton, River Phoenix, Elizabeth Taylor, Al Pacino. Lo stile degli NFT è un “incrocio tra Pop Art e Street Art”, le opere sono state realizzate a mano e poi digitalizzate. La collezione lanciata a Gennaio di quest’anno e che è in vendita su OpenSea, non ha riscosso un successo clamoroso, dopo il lancio questi NFT sono passati in sordina. Almeno fino all’annuncio della vittoria dell’attore al processo Depp vs Heard, in quest’occasione gli NFT hanno spiccato il volo. Alcuni pezzi dal loro prezzo di partenza di 0,7 ETH sono arrivati a costare anche 888 ETH (più di un milione di dollari).

Un’opera di Andy Warhol è stata messa in vendita su blockchain

L’opera “Portrait of the Artist 1.7” di Andy Warhol è stata divisa digitalmente in frammenti che saranno messi in vendita sotto forma di NFT. Dal dipinto, autografato dall’artista, saranno estratti 961 token non fungibili dal costo di 55 dollari. Chi deciderà di comprare uno degli NFT, entrerà in possesso anche di una parte dell’opera diventando a tutti gli effetti un collezionista. Ogni token sarà accompagnato da un documento di trasferimento dei diritti firmato da tutti gli acquirenti, che saranno accreditati come proprietari dell’opera.

La vendita è organizzata dalla società messicana CUBIC e sostenuta da LS/Galeria. Il fondatore di CUBIC, Luis Enriquez, ha dichiarato: “collezionare arte non è più un privilegio di pochi eletti. La blockchain ha plasmato il corso della storia dell’arte e del suo mercato. Unendosi a Cubic, si entra a far parte di una comunità che permetterà la decentralizzazione delle pratiche tradizionali dell’arte.”

Altri Articoli

Crypto AI: la fusione tra intelligenza artificiale e criptovalute
Crypto e intelligenza artificiale (AI): il fondo di Grayscale
I tassi sui mutui e l’inflazione

Scarica l’app Young Platform

Downaload From Google PlayStoreDownaload From Apple Store