News

DOGE: anche le meme coin hanno una roadmap

FI
Filippo Iachello

4 min

Doge: la roadmap della meme coin preferita di Elon Musk

Cosa sta combinando la meme coin più famosa al mondo? Scopri i prossimi passi nella roadmap di Dogecoin!

Dogecoin è una criptovaluta creata dagli ingegneri informatici Jackson Palmer e Billy Markus. La blockchain di Dogecoin funziona tramite il meccanismo di consenso proof-of-work. Ad oggi è la terza crypto per capitalizzazione a funzionare grazie a questo meccanismo, e dopo The Merge di Ethereum diventerà la seconda. Oltre alla capitalizzazione di mercato, DOGE si distingue anche per la sua longevità. Il progetto infatti è di prima generazione: ha visto la luce a Dicembre 2013. La crypto preferita di Elon Musk è nata inizialmente per gioco, ma con il tempo ha guadagnato sostenitori illustri come appunto il tycoon sudafricano e il fondatore di Ethereum Vitalik Buterin. Questa crescente popolarità ha convinto il team a sviluppare una vera e propria roadmap, chiamata in questo caso trailmap, per definire le mosse future del protocollo. L’obiettivo principale? Trasformare Dogecoin in un metodo di pagamento universalmente accettato e raggiungere l’adozione di massa!

Acquistare con Dogecoin, sarà presto possibile?

La storia della crypto prediletta di Elon Musk è stata abbastanza travagliata. Il team di sviluppo principale, dopo aver lavorato alla prima fase di vita della coin, ha abbandonato il progetto per qualche tempo, per riprenderlo poi durante la fase fortemente rialzista di inizio 2021. Questa fase ha visto una vera e propria esplosione di Dogecoin che è passata da una capitalizzazione di mercato di circa 1 miliardo fino a più di 75 miliardi di dollari. L’esplosione di Dogecoin è avvenuta in seguito alla decisione da parte di alcuni grandi brand di accettare la crypto. Tra questi brand ci sono AMC, Twitch e ovviamente Tesla e SpaceX di proprietà del fan numero uno della crypto: Elon Musk. Proprio l’espansione di Dogecoin come metodo di pagamento sembra essere il punto fondamentale della roadmap del progetto. Lo slogan che viene più volte ripetuto sul sito ufficiale è infatti: utility -> adoption! Ma come sta lavorando il team di Doge affinché l’adozione avvenga davvero?

L’adozione passa da GigaWallet e Libdogecoin

Uno dei modi con il quale il team di Doge sta lavorando per raggiungere l’adozione di massa è il servizio Gigawallet. Il progetto Gigawallet è un’iniziativa open-source che ha l’obiettivo di semplificare al massimo l’iter necessario per accettare la crypto come metodo di pagamento. Grazie a questo servizio, che potrà essere configurato in pochi secondi da uno sviluppatore, i venditori potranno ricevere transazioni di Doge con la stessa facilità con la quale ricevono pagamenti in altre valute. Se pensi di poter acquistare un nuovo paio di cuffie, o una cover per il tuo smartphone in Doge, forse a breve potrai farlo! L’altro progetto a cui il team di Doge sta lavorando è Libdogecoin. Libdogecoin sarà una libreria di best practices per l’implementazione completa dei protocolli Dogecoin. La Libreria sarà scritta in linguaggio C e permetterà a chiunque di costruire un prodotto conforme a Dogecoin, senza doversi preoccupare delle specifiche più profonde o delle funzioni di crittografia.

La roadmap della crypto preferita di Elon Musk è in gran parte incentrata sull’ampliamento dell’infrastruttura per aiutare DOGE a diventare una soluzione di pagamento più solida. Il team non sembra avere intenzione di lavorare ad altre funzionalità come suggerivano alcune voci. Nel frattempo, negli ultimi giorni è nata una nuova blockchain che prende il nome di Dogechain. Questo network è stato costruito su Polygon Edit, un framework che può essere utilizzato per costruire blockchain in modo rapido. Il team di sviluppo di Doge ha già dichiarato di non avere nulla a che fare con il progetto.


Il numero delle transazioni, degli utenti e dei portafogli attivi è cresciuto incredibilmente nei primi giorni di vita del network. Gli utenti sono stati attratti dalla grande quantità di token lanciati sulla rete, quasi tutti a tema Doge. Attenzione però, in progetti come questo, che godono di un hype immediato e apparentemente immotivato, il rischio è sempre dietro l’angolo!

Altri Articoli

Tassi di interesse BCE: il primo taglio arriverà a giugno
Dichiarazione e tassazione crypto: rispondiamo alle vostre domande
I paesi più ricchi del mondo: la classifica aggiornata

Scarica l’app Young Platform

Downaload From Google PlayStoreDownaload From Apple Store