News

Guida a Mirandus, il play-to-earn di punta di Gala Games

EC
Elisa Campaci

5 min

Gala Games: guida a Mirandus il videogioco play-to-earn

Free to play, open world e play-to-earn, Mirandus è la punta di diamante di Gala Games. Continua a leggere e scopri il progetto GameFi!

Tra i 5 videogiochi play-to-earn più attesi del panorama GameFi c’è anche Mirandus, il play-to-earn di Gala Games. Anche se il videogioco è ancora in fase di sviluppo, ha già raccolto a sé un’appassionata community e i suoi primi NFT sono sold out da tempo. Come funziona Mirandus, il gioco di ruolo fantasy senza quest? 

Gala Games e il token GALA: videogiochi su blockchain

Mirandus è sviluppato su Gala Games, un network per realizzare giochi su blockchain. La piattaforma Gala Games appare come un marketplace in cui poter esplorare diversi videogiochi ed acquistare gli strumenti e item di gioco sotto forma di NFT. Il network di Gala Games funziona grazie a GALA, l’utility token basato su Ethereum. 

La maggior parte dei videogiochi di Gala Games sono in fase di sviluppo o di test, la piattaforma non ospita solo videogiochi del team di Gala Games ma è aperta anche a sviluppatori esterni al progetto. Al momento i videogiochi creati direttamente da Gala Games sono Mirandus, Town Star e Town Crush. Per Gala Games il divertimento viene prima di tutto, questo implica che la blockchain deve essere “invisibile” nei play-to-earn. La complessità di questa tecnologia non deve essere un ostacolo per chi vuole giocare, per questo pur basandosi su blockchain, le meccaniche di gioco sono semplici e accessibili a tutti, anche a chi non è un esperto. Ai giocatori basterà sapere che per mezzo della blockchain, tutto ciò che possiedono nel gioco è di loro proprietà anche al di fuori di esso. Gala Games vanta un grande coinvolgimento della community e mira a una piena decentralizzazione basata sulla partecipazione attiva degli utenti: “grazie alla decentralizzazione, i giocatori non solo possiedono i loro oggetti di gioco, ma hanno voce in capitolo nello sviluppo della roadmap di Gala Games”, il tutto attraverso meccanismi di voto. 

Mirandus: un Metaverso fantasy e imprevedibile

Mirandus viene definito un Fantasy RPG ed è ambientato in un mondo governato da 5 monarchi, insediati in altrettante città. Il videogioco play-to-earn di per sé non prevede missioni, quest o livelli da superare, i giocatori sono liberi di avventurarsi nelle terre selvagge e tentare la fortuna nel metaverso di Mirandus. Puoi partecipare al videogioco con un tuo avatar, puoi optare per una caccia ai mostri delle foreste, per concedere i tuoi servizi a qualche cavaliere oppure per la gestione di una piccola bottega di villaggio. Su Mirandus tutte le possibilità sono aperte. Per tutte queste caratteristiche, Mirandus di Gala Games è un open world

Come funziona il play-to-earn su Mirandus? 

La specificità di un videogioco play-to-earn come Mirandus, è la possibilità di ottenere premi in crypto mentre si gioca. Gala Games ha pensato una sofistificata economia interna a Mirandus, basata su due token GALA e Materium (MTRM), entrambi ERC-20 token. Mentre GALA serve ad acquistare tutti gli NFT che “abbelliscono” il gioco, Materium è il token che smuove le azioni e i personaggi a Mirandus. Tutti sono alla ricerca di Materium che se a livello tecnico è un token scambiabile anche nel libero mercato, all’interno del gioco è una potente sostanza “madre”. Materium è un concentrato di magia dai poteri strabilianti, MTRM può essere utilizzato per aumentare le proprie abilità, per preparare incantesimi, creare manufatti e teletrasportarsi. Su Mirandus le popolazioni rivendicano territori e cittadelle per accaparrarsi la sostanza miracolosa. Dunque per ottenere le tue ricompense su Mirandus, preparati a scovare Materium in ogni angolo del Metaverso! Mirandus tuttavia è un play-to-earn anche perché si ricevono token ogni volta che si raggiungono dei mini-obiettivi come fondare città o sconfiggere mostri. 

Gli NFT di Mirandus

Mirandus di base è un videogioco crypto free to play, questo significa che non è necessario pagare una quota o acquistare dei componenti per iniziare a giornare. Sono disponibili infatti degli avatar in versione gratuita per tutti i giocatori, tuttavia c’è la possibilità di acquistare dei personaggi come NFT dai poteri maggiorati: gli Exemplar. Ci sono 5 tipologie di Exemplar: Elfi, Halfling, Orchi, Nani e Umani, ciascuna categoria è suddivisa in “famiglie” e ogni avatar è unico. Gli Orchi sono più adatti ad esplorare le zone selvagge mentre i Nani sono i più avidi di Materium. Al momento della scrittura dell’articolo, il 90% degli Exemplar sono stati venduti ma si possono acquistare sui mercati secondari. Per farti un’idea del prezzo medio, un Orco su Gala Games costa circa 19 mila GALA (circa 1100 euro), su OpenSea si trovano Umani a 0,06 ETH

La meccanica di base del gioco si basa sulle proprietà delle risorse, che siano terreni, edifici, mezzi di trasporto. Gli NFT di Mirandus comprendono anche proprietà terriere (a Mirandus “proprietà è potere”), navi e moli. Sono disponibili 1650 terreni e una volta che il videogioco sarà lanciato, i proprietari potranno scegliere in quale area geografica di Mirandus collocare il loro. Sui terreni si possono costruire abitazioni o proporre servizi ed è fondamentale attrezzarsi anche con mura di cinta adatte per proteggersi da nemici e mostri. Gli NFT di Mirandus in sintesi possono essere personaggi, terreni (Deeds), edifici, moli o navi. Ogni token non fungibile si distingue per caratteristiche, rarità e “valore” all’interno del gioco. Per ogni acquisto sul marketplace di Gala Games, il network si è impegnato a piantare un albero attraverso la piattaforma One Tree Planted.

La data d’uscita del videogioco non è ancora stata annunciata. Il trailer di Mirandus, il play-to-earn di Gala Games, presenta un viaggiatore misterioso dai vestiti logori e dal volto sudicio, tutto in lui sembra gridare “impresa faticosa in corso”. Su Mirandus in effetti tutto è ancora da costruire e non c’è niente di più intrigante del potere di creare. A differenza di altri MMORPG come Warcraft o Final Fantasy, i giocatori non sono invitati ad esplorare città o luoghi immaginati dagli sviluppatori. Su Mirandus tutto è nelle mani dei giocatori!

Altri Articoli

Scarica l’app Young Platform

Downaload From Google PlayStoreDownaload From Apple Store