News

Young Monday: Elon Musk e Bitcoin, GameStop, El Salvador 

EF
Enrico Fop

3 min

young monday gaming el salvador tesla

La settimana di fine ottobre 2021 ha visto Elon Musk ripensarci su Bitcoin, il mondo gaming attrezzarsi per gli NFT e l’El Salvador fare spesa di BTC

Settimana di alti e bassi, quella appena trascorsa. Da un lato buone notizie, come la riapertura di Tesla ed Elon Musk alle transazioni in Bitcoin. Abbiamo però assistito a una lieve flessione (dopo l’ATH) degli andamenti delle criptovalute, con prezzi ribassisti. Più stimolante è invece il segnale che ci arriva dal mondo dei videogiochi, con un paio di iniziative che riguardano due colossi dell’industria gaming (Valve e GameStop). Bando alle ciance, pronti per il consueto appuntamento di lunedì? Ecco le notizie dal mondo crypto di Young Monday! 

Testa e le criptovalute: “In una relazione complicata”

Come in ogni love story che si rispetti, tra Tesla e Bitcoin è un continuo tira-e-molla. Già, perché abbiamo assistito nell’ordine a: una prima accettazione dei pagamenti in criptovalute, finalizzata nel marzo del 2021. Sono seguiti 3 mesi di idillio, dove in alcuni paesi è stato possibile comprare auto elettriche Tesla con il proprio wallet Bitcoin. Infine c’è stato un passo indietro, a maggio scorso, durante il quale Elon Musk ha sospeso i pagamenti in Bitcoin per motivi ambientalisti.

E ora? Attraverso un rapporto condiviso con la SEC statunitense, apprendiamo che Tesla sta cercando di riattivare il supporto per gli acquisti in criptovalute. Prepariamoci a uno scoppiettante ritorno di fiamma: love is in the hash

Fonte: Cryptonomist

I videogiochi guardano alle Criptovalute

Chi conosce le meccaniche del non-fungibile, lo sa da un pezzo. Il prossimo mercato a esplodere attraverso blockchain è quello del gaming. Vuoi l’attitudine virtuale, vuoi la platea già abituata a vivere di collezionabili, skin, mistery box e asset estranei alle logiche tradizionali. Questa settimana arrivano due notizie dal mondo delle criptovalute che ce lo confermano. Vediamo quali: 

Attraverso un annuncio di lavoro, si scopre che GameStop sta componendo un team di esperti di blockchain e NFT, per lavorare a una piattaforma dedicata. Si tratta di un sito web dove sarà possibile comprare token non-fungibili, presumibilmente a tema videogiochi. Se il loro business-model passerà dagli odiati “bundle GameStop” a quello di titoli non-fungibili, la comunità di gamer non potrà che gioirne. 

La seconda notizia riguarda Valve. Il gruppo per la difesa dei diritti digitali Fight for the Future, ha stilato una lettera aperta al colosso del gaming, per invertire la sua decisione di non permettere lo scambio di criptovalute o NFT attraverso il catalogo Steam. Per i dettagli nel testo, rimandiamo all’articolo di Cointelegraph, dove trovate gli estratti tradotti e commentati. Nel frattempo, aspettiamo la risposta da Valve, almeno tanto quanto l’arrivo di un nuovo Half Life. 

Fonte: Cointelegraph

El Salvador compra altri 420 Bitcoin

Il prezzo di Bitcoin ribassista è stato prontamente sfruttato da Nayib Bukele. Il chiacchierato presidente di El Salvador, ha dichiarato di aver approfittato della settimana “bear”, per aggiungere 420 BTC nelle casse dello Stato. Con la consueta sobrietà, Bukele si è “bullato” su Twitter così: “È stata una lunga attesa, ma ne è valsa la pena. Abbiamo appena comprato il dip!”. E subito dopo: “haha, siamo già in profitto sui Bitcoin appena comprati”. Tra 10 anni, nei dizionari, alla voce “realpolitik” troveremo in cit. un tweet di Nayib Bukele. 

Fonte: Twitter.

Altri Articoli

Scarica l’app Young Platform

Downaload From Google PlayStoreDownaload From Apple Store