News

Young Monday: McDonald’s, lavori in corso per il MiCA e Twitter scongela Dogecoin

FI
Filippo Iachello

5 min

Pagare in Bitcoin e Tether al McDonald’s di Lugano

Il McDonald’s di Lugano accetterà pagamenti in Bitcoin, il MiCA è stato approvato dal Consiglio Europeo e Dogecoin rialzista grazie a Twitter e Elon Musk!

Young Monday al “sapore” di mass adoption per la seconda settimana di Ottobre 2022. Vorresti pagare in Bitcoin un Crispy McBacon o un Big Mac? Da ora puoi farlo presso il Mcdonald di Lugano! Il regolamento MiCA sui mercati delle crypto-attività è stato approvato dal Consiglio Europeo e Dogecoin è stata la protagonista della settimana grazie ai recenti sviluppi sulla trattativa tra Elon Musk e Twitter. 

Pagare in Bitcoin al McDonald’s di Lugano

Alle aziende che accettano pagamenti in Bitcoin si aggiunge anche McDonald’s, nello specifico nel suo ristorante di Lugano in Svizzera. L’annuncio è avvenuto Mercoledì 5 Ottobre 2022 e rappresenta un ulteriore passo in avanti per quanto riguarda la mass adoption nella città del Canton Ticino. La città di Lugano si è da tempo dimostrata affine al mondo delle criptovalute.

La possibilità di pagare in Bitcoin e con la stablecoin Tether (USDT) è la ciliegina sulla torta dell’iniziativa “Plan B”, intrapresa grazie alla collaborazione tra la città di Lugano e Tether all’inizio del 2022

L’iniziativa, che prende il nome dal famoso sostenitore dello Stock-to-flow, ha come obiettivo principale l’adozione e l’accelerazione dell’uso delle criptovalute nella città svizzera. Paolo Ardoino, CTO (Chief Technology Officer) di Tether, ha dichiarato: “Abbiamo lavorato insieme per garantire che l’infrastruttura tecnologica della città sia in grado si supportare i pagamenti in criptovalute”.

Ma quindi cosa potrò comprare con Bitcoin a Lugano? Un bel po’ di cose tra cui i panini del McDonald’s e i biglietti del parcheggio. La città di Lugano ha anche in programma di lanciare la propria stablecoin che si chiamerà LVGO, tramite la quale sarà possibile pagare anche le tasse. La Svizzera, e in particolare il Canton Ticino, è da sempre un centro importante per le tecnologie Web3, tanto da essere stata soprannominata la “Crypto Valley”. l 28 e 29 Ottobre 2022 si terrà inoltre, presso il palazzo dei congressi di Lugano, il Bitcoin World Forum, una conferenza a tema Bitcoin e criptovalute.

MiCA approvato dal Consiglio Europeo, ora tocca alla Commissione

Proseguiamo in armonia con il tema principale di questo Young Monday: la mass adoption. Mercoledì 5 Ottobre 2022, il Comitato dei Rappresentanti Permanenti del Consiglio Europeo (COREPER) ha approvato il MiCA, “Markets in Crypto Assets” un insieme di norme che servirà a regolamentare il mercato delle criptovalute. L’obiettivo principale del documento normativo MiCA è la salvaguardia degli utenti e in generale la regolamentazione del mercato delle criptovalute, in particolare delle stablecoin.  

Per entrare in vigore, il MiCA deve superare ancora un passaggio: la revisione da parte della Commissione per gli Affari Economici e Monetari del Parlamento Europeo che dovrebbe avvenire oggi, Lunedì 10 Ottobre 2022. Successivamente il regolamento sarà sottoposto agli ultimi controlli legali e ad una votazione plenaria presso il Parlamento Europeo. Il passo finale, che precederà l’attuazione è la pubblicazione all’interno della Gazzetta ufficiale dell’Unione Europea. A quel punto il MiCA entrerà finalmente in atto, secondo alcune stime questo dovrebbe accadere entro la fine del 2024!

Dogecoin rialzista grazie a Twitter e Elon Musk

Martedì 4 Ottobre 2022 Dogecoin ha subito un impulso rialzista, durato poche ore, che le ha consentito di chiudere la giornata con un +8%. Ma come mai il prezzo di Dogecoin è aumentato così, all’improvviso, nel bel mezzo del bear market? La risposta ancora una volta c’entra con le recenti dichiarazioni di Elon Musk in merito alla trattativa per l’acquisizione del social network Twitter. Proprio lo scorso Martedì infatti, Elon Musk ha rinnovato, a Twitter, l’offerta di 54,20 dollari per azione che aveva già proposto qualche mese fa.

A pochi minuti dall’uscita della notizia, la crypto preferita di Elon Musk ha disegnato sul grafico una candela verde del +8.1%. La relazione tra la memecoin più famosa di sempre e il proprietario di Tesla è ormai pluriennale, i tweet più o meno regolari del Tycoon scandiscono ormai tanto le fasi ribassiste del mercato quanto i bull market. Proprio a proposito di Twitter, Elon Musk si era esposto qualche tempo fa proponendo una soluzione molto curiosa e probabilmente ironica per limitare la presenza di bot e fake account sul social network: “Pagare una piccolissima somma in Dogecoin per ogni interazione con Twitter”.

Salvo un altro ripensamento, non troppo improbabile data l’eccentricità del personaggio, Musk sembra comunque intenzionato ad acquisire il social network. In un tweet del 5 Ottobre 2022 ha dichiarato di voler costruire “l’applicazione definitiva” che dovrebbe bastare da sola a soddisfare tutte le esigenze “social” degli utenti. Questa applicazione nel caso in cui la trattativa andrà in porto nascerà da Twitter. Chissà che ruolo svolgerà Dogecoin nella applicazione rivoluzionaria di Elon Musk che ad oggi prende il nome di “X”.
Restiamo sempre in zona social network, per la notizia bonus di questo Young Monday. Kim Kardashian è stata accusata di aver sfruttato la propria popolarità su Instagram per promuovere in modo fuorviante un token ERC-20 chiamato Ethereum Max (EMAX), costruito sulla blockchain di Ethereum. Il token, lanciato a Giugno del 2021 si è rivelato essere un Pump&Dump, un tipo di truffa in cui il prezzo di una crypto o un token vengono promossi aggressivamente in modo da far gonfiare artificialmente il prezzo. Kim Kardashian è stata dichiarata colpevole e dovrà pagare una multa di 1,26 milioni di dollari.

Altri Articoli

Interesse composto: cos’è e come si calcola?
Inflazione USA: il dato del CPI di oggi
Coppia al PC

Scarica l’app Young Platform

Downaload From Google PlayStoreDownaload From Apple Store